• Alessandro d'Arminio M.

Scrivere il proprio testamento (olografo)

Aggiornato il: apr 2

5 passi per scrivere il proprio testamento


I passi da seguire:


1. Prendere un figlio di carta, di qualsiasi tipo

2. Prendere una penna, di qualsiasi colore

3. Scrivere A MANO IN ASSOLUTA AUTONOMIA le proprie volontà

4. Scrivere A MANO IN ASSOLUTA AUTONOMIA la data (giorno, mese, anno)

5. Firmare A MANO IN ASSOLUTA AUTONOMIA il foglio, possibilmente in fondo


Seguendo questi 5 passi il testamento sarà FORMALMENTE valido


IL TESTAMENTO SCRITTO LA COMPUTER E POI FIRMATO A MANO NON E’ VALIDO.


Si consideri poi che:


- non c’è bisogno di nessun preambolo o forma sacramentale “io sottoscritto…..nel pieno possesso delle mie facoltà mentali….”

- meglio non utilizzare fogli separati

- se la firma con ci sta alla fine del figlio può anche essere apposta a margine

- la firma può anche essere solo il nome, lo pseudonimo, ecc.

- il testamento può anche essere scritto come lettera, basta che i 4 passi siano soddisfatti tutti

- la data può anche essere all’inizio del foglio

- nella data non serve l’ora

- la data può consistere anche in una festività “natale 2014”, “il giorno del mio 33esimo compleanno”

- ci si può far aiutare nel tenere il foglio o il polso mentre si scrive (NON LA MANO)


e che

- si può sempre cambiare idea su quanto scritto

- si può sempre revocare quanto scritto

- se vuoi revocare il tuo testamento puoi scrivere in quello successivo che revochi quello precedente

- se vuoi revocare il tuo testamento subito STRACCIALO, DISTRUGGILO PERSONALMENTE (NON APPALLOTTOLARLO)


Perché il testamento sia anche SOSTANZIALMENTE VALIDO è necessario ricordare, tra l’altro, che

- le disposizioni non devono essere contrarie all’ordine pubblico, al buon costume e a norme imperative

- le volontà siano lecite e possibili

- I genitori, il coniuge e i figli (c.d. legittimari) hanno SEMPRE diritto ad una quota del tuo patrimonio anche se non viene scritto

- NON SI POSSONO DISEREDARE (cioè non far ereditare nulla) i genitori, il coniuge o i figli


Ricordati poi che:

- erede o eredi sono le persone che avranno tutto o una quota del tuo patrimonio

- legatario o legatari solo le persone che avranno dei diritti patrimoniali specifici

- puoi custodire il testamento tu stesso o farlo custodire a un avvocato, un notaio o un amico

Via Alfonso Lamarmora 4, 20122 Milano
+39 02 67382892

© Networklex Studio Legale | Alessandro d'Arminio Monforte - P.I. 08082970966 | Matteo Rocchi - P.I. 06475740962 | Privacy