Perchè un’azienda deve essere Green Tech (& Legal)?

Una parte consistente delle imprese soffre di queste problematiche

  • spreco di materiali e soldi per acquistarli
  • spreco di energia elettrica
  • spreco di locali destinati ad archivi cartacei pluriennali
  • spreco di sistemi informatici
  • spreco di denaro per interventi tecnici
  • spreco di tempo

e spesso pensa che avvalendosi di un’azienda di informatica sia possibile risolvere tutti i problemi ed essere più green tech.

Certamente la tecnologia può aiutare ad essere green tech, è innegabile, ma può non bastare.

Se è (e non è detto che lo sia) chiaro il punto di arrivo (ovvero l’essere green tech e quindi sostenibili e tecnologici), è necessario infatti un’analisi personalizzata dell’attività dell’azienda e del suo livello di sostenibilità tecnologica, per poi andare ad intervenire, senza stravolgere la sua attività operativa, con tecnologie ad hoc e prassi che rendano il business più efficiente e l’attività aziendale più green.

Il tutto, però, deve accompagnarsi anche ad una verifica sul rispetto delle leggi che governano l’applicazione delle tecnologie. Infatti:

  • non posso introdurre il cloud in azienda se non mi sono posto domande sulla privacy
  • non posso cambiare sistema di backup se non mi sono posto domande di cybersecurity
  • non posso dare un personal computer per lo smart working ad un impiegato se non ho una policy sugli strumenti informatici
  • non posso utilizzare la firma grafometrica se non ne conosco i limiti
  • non posso applicare sistemi di intelligenza artificiale se non mi sono posto domande sulla responsabilità civile da utilizzo di tali sistemi

e non è possibile fare tante altre cose..

Se la tua azienda vuole scoprire come diventare (Legal) Green Tech senza violare tutte le norme che riguardano l’applicazione delle nuove tecnologie o semplicemente sapere quale sia il suo stato di sostenibilità digitale contattaci a info@networklex.it per avere il tuo LEGAL GREEN TECH ASSESSMENT e sfruttare il badge di NetworkLex