• Alessandro d'Arminio M.

Il contratto di trasferimento IP e le sue insidie


Il RIPE NCC - Réseaux IP Européens Network Coordination Centre assegna su richiesta dei suoi iscritti le c.d. risorse del numero Internet o, più semplicemente, gli indirizzi IP.


Lo sfruttamento di tali indirizzi IP viene concesso in uso al richiedente il quale può a sua volta cederli a pagamento al altro soggetto.


Il RIPE non si interessa, se non parzialmente, al contenuto del contratto di trasferimento IP di cessione tra le aziende che infatti sono libere di prevedere clausole di diverso contenuto.


Il RIPE infatti effettua una valutazione ex post del contratto di trasferimento IP per verificare che la sua posizione sia sempre salvaguardata e, dunque, si limita a mettere a disposizione una “bozza” di contratto di trasferimento IP e a eseguire la “voltura” degli IP una volta ricevuta la richiesta delle parti.


Se dunque la procedura è relativamente semplice, il contratto di trasferimento IP deve essere redatto con estrema attenzione in particolare quanto alle obbligazioni del cedente l’indirizzo IP.


Non partecipando il RIPE direttamente al contratto di trasferimento IP, l’intera struttura negoziale dovrà essere focalizzata su tale aspetto.


Anche rispetto alle modalità di pagamento del prezzo del trasferimento degli indirizzi IP bisognerà assumere cautele, specialmente per la parte acquirente.


Un ulteriore aspetto degno di essere attentamente regolato riguarda il momento in cui la parte cedente potrà considerarsi adempiente. Le conseguenze possono infatti variare nel caso in cui si consideri tale momento come coincidente con l’invio della richiesta al RIPE, con la comunicazione del RIPE di avvenuto ricevimento della richiesta o con l’accettazione del RIPE della richiesta stessa.


Vi sono poi molti altri aspetti, anche di natura informatica, che non possono essere tralasciati nè lasciati ad una “bozza” prestampata o a legali senza una preparazione giuridico informatica e che riguardano, tra gli altri, le rispettive responsabilità, il recesso, la multa penitenziale, la risoluzione del contratto o l’applicazione di penali.


Se hai bisogno di assistenza giuridico – informatica non esitare a contattarci