Networklex

https://www.networklex.it By: Networklex Location: Milano Description: Networklex è uno studio legale con sede a Milano ideato da due professionisti, un avvocato e un informatico, specializzati nel diritto delle nuove tecnologie

Eredità

Nuovo manuale pratico per il curatore di eredità giacente e l'amministrazione dei beni ereditari

<br />
<b>Notice</b>:  Undefined variable: b in <b>/web/htdocs/www.networklex.it/home/themes/views/blog.detail.tpl.php</b> on line <b>10</b><br />

16/01/2019

Eredità

Nuovo manuale pratico per il curatore di eredità giacente e l'amministrazione dei beni ereditari

Il chiamato all’eredità, il curatore dell’eredità giacente e l’esecutore testamentario, sono tra i protagonisti del fenomeno successorio e i preposti ad amministrare il patrimonio ereditario. 

L’amministrazione dei beni ereditari è tuttavia un’attività complessa, connotata da caratteristiche peculiari che mutano radicalmente a seconda del soggetto chiamato a seguirla.  

L’opera si prefigge dunque l’obiettivo assistere coloro che sono chiamati ad amministrare il patrimonio ereditario - nelle loro vesti di chiamati all’eredità, esecutori testamentari o curatori di eredità giacenti - e i professionisti loro consulenti, al fine di una corretta salvaguardia dei beni ereditari.

Il volume rappresenta, in particolare per i curatori di eredità giacente, un vero e proprio manuale operativo, grazie ai formulari a corredo, essenziale per una corretta salvaguardia dei beni ereditari e indispensabile per l’adempimento di un incarico di grande responsabilità, giuridica e morale.

Potete acquistarlo subito:

http://www.pacinieditore.it/amministrazione-beni-ereditari/

Questo l'indice degli argomenti:

SEZIONE I

LA DELAZIONE EREDITARIA E I PROBLEMI DI GESTIONE E AMMINISTRAZIONE DEI BENI EREDITARI

  1. LA POSIZIONE DEL CHIAMATO ALL’EREDITA’ 

  1. Le fasi del procedimento successorio e la figura del chiamato all’eredità

  2. Il chiamato all’eredità legalmente incapace di agire

  3. Il chiamato all’eredità che è nel possesso di beni ereditari

  4. Il chiamato all'eredità che non è nel possesso di beni ereditari

 

  1. L’AMMINISTRAZIONE DEI BENI EREDITARI DA PARTE DEL CHIAMATO ALL'EREDITA'

  1. I poteri del chiamato all’eredità

    1. Segue. Le azioni possessorie

    2. Segue. Gli atti di vigilanza

    3. Segue. Gli atti conservativi

  2. Gli atti di amministrazione ordinaria, straordinaria e di disposizione

  3. La legittimazione processuale attiva e passiva

  

  1. CONSEGUENZE DELLA PERDITA DELLA QUALITA’ DI CHIAMATO ALL'EREDITA' 

  1. L’accettazione e la rinuncia all’eredità

  2. La responsabilità del chiamato all’eredità

  1. Il rimborso delle spese sostenute dal chiamato all’eredità

MODELLI PER IL CHIAMATO ALL’EREDITA’

 

SEZIONE II

L’AMMINISTRAZIONE DEL CURATORE DELL’EREDITA’ GIACENTE

  1. L'EREDITA’ GIACENTE

  1. La natura giuridica dell'istituto

  2. Gli istituti affini

    1. Segue. L’eredità giacente e l’eredità vacante

    2. Segue. L’amministratore in caso di erede sottoposto a condizione sospensiva

    3. Segue. L’amministratore per eredi nascituri

    4. Segue. Il curatore dello scomparso

    5. Segue. Il curatore dei beni ereditari in caso di decadenza dell’erede dal beneficio di inventario

    6. Il curatore dei beni ereditari rilasciati ai creditori

  1. I presupposti per l'apertura della curatela

    1. Segue. La mancanza di accettazione dell’eredità

    2. Segue. L’assenza del possesso dei beni ereditari

  2. Il curatore dell’eredità giacente

    1. Segue. La legittimazione a richiedere la nomina

4.2 Segue. La competenza per la nomina del curatore

4.3 Segue. La forma della domanda

4.4 Segue. La scelta del curatore

4.5 Segue. La nomina e il giuramento del curatore

4.6 Segue. Gli effetti della nomina

4.6.1. Segue. L’investimento dei poteri

4.6.2. Segue. La perdita dei poteri del chiamato all’eredità

4.6.3. Segue. Il divieto di iscrizione ipotecarie

4.6.4. Segue. La prescrizione dei crediti

4.7 La revoca e la modifica del provvedimento di nomina

  1. L’impugnazione del provvedimento di nomina

  2. L'eredità giacente pro quota

  3. I rapporti tra eredità giacente e separazione dei beni

  4. I rapporti tra il curatore dell’eredità giacente e il fallimento

  5. I rapporti tra il curatore dell’eredità giacente e l'esecutore testamentario

  6. Le responsabilità del curatore

10.1. Segue. La responsabilità civile

10.2. Segue. La responsabilità penale

10.3. Segue. La responsabilità disciplinare

  1. La polizza assicurativa

 

  1. LE ATTIVITA’ INZIALI: COMUNICAZIONI E ACCERTAMENTI

  1. La lettura dell’istanza e dei documenti allegati

  2. L’acquisizione delle prime informazioni dall’istante

  3. L’iscrizione nel registro delle successioni e la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale

  4. I primi accertamenti presso i Pubblici Registri

  5. Le comunicazioni agli uffici competenti

  6. La ricerca dei chiamati all’eredità

  7. La tutela della privacy e gli accertamenti del curatore alla luce del D. Lgs. 10 agosto 2018 n. 101

  8. I beni e gli account digitali: l’eredità giacente digitale

8.1. Segue. Il caso dei bitcoin (o monete virtuali o criptovalute)

  1. La ricerca dei beni attraverso l’art. 492 bis c.p.c.

  2. L’accesso presso I.N.P.S. – Istituto Nazionale Previdenza Sociale

  3. La raccolta di informazioni dai soggetti in grado di riferire

  4. Il conto corrente e il deposito amministrato del de cuius 

  5. Le polizze assicurative a favore di “eredi legittimi o testamentari

  6. Il sopralluogo presso l’immobile e l’apposizione dei sigilli

  7. Gli accertamenti sull'effettiva sussistenza dei presupposti

    1.  Segue. Gli accertamenti sull'accettazione dell’eredità

    2.  Segue. L’accertamento sul non possesso dei beni ereditari

  8. La richiesta del codice fiscale della curatela

  9. La variazione dati IVA

  10. L’inventario, il suo contenuto e il relativo valore giuridico

    1. Segue. I beni immobili

      1. Segue. La perizia giurata di stima

    2. Segue. I beni mobili

18.2.1. Segue. Il professionista per la stima

18.3 Segue. I beni mobili registrati

18.4 Segue. I beni mobili in cassetta di sicurezza

18.5 Segue. I diritti di credito

18.6 Segue. Le quote sociali

18.7 Segue. Le passività

  1. La dichiarazione di successione

20. L’apertura del conto corrente della curatela e la sua gestione

21. Gli adempimenti fiscali

22. Le relazioni periodiche al giudice e il loro valore giuridico

23. Il fascicolo d’ufficio depositato in cancelleria

 

  1. L’AMMINISTRAZIONE DELL’EREDITA’ GIACENTE

  1. I poteri e i doveri del curatore

  2. L’amministrazione ordinaria

    1. Segue. I contratti pendenti

  3. Gli atti di straordinaria amministrazione

    1. Segue. La vendita dei beni mobili

3.1.1 Segue. La vendita dei beni mobili registrati

  1. Segue. La vendita delle quote societarie

  2. Segue. La vendita dei beni immobili

3.3.1. Segue. La vendita a trattativa privata

3.3.2 Segue. La vendita per asta pubblica

3.4 Segue. Il contratto di permuta

3.5 Segue. Il pegno e l’ipoteca

3.6 Segue. Il contratto di locazione

3.7 Segue. Il contratto di mutuo

3.8 Segue. Gli investimenti

3.9 Segue. La difesa in giudizio dei diritti dell’eredità

3.9.1 Segue. La legittimazione attiva

3.9.1.1. Segue. L’actio interrogatoria e la petizione di eredità

3.9.2 Segue. La legittimazione passiva

3.10 Segue. Le transazioni, la mediazione e la negoziazione assistita

3.11 Segue. Il pagamento dei debiti ereditari

3.11.1 Segue. La liquidazione individuale

3.11.2 Segue. La “datio in solutum” e il rilascio dei beni ipotecati

3.11.3 Segue. La liquidazione concorsuale

3.12 Segue. La gestione dell’azienda

  1. Gli atti vietati al curatore

  2. Gli atti compiuti dal curatore prima del giuramento e in assenza dei presupposti

 

  1. LA CHIUSURA DELL’EREDITA’ GIACENTE

  1. La cessazione dell'eredità giacente e il provvedimento di chiusura

    1. Segue. L’accertamento dell’accettazione dell’eredità

      1. Segue. L’accettazione espressa

      2. Segue. L’accettazione tacita

    2. La cessazione della giacenza per esaurimento dell’attivo

    3. La cessazione dell’eredità giacente per prescrizione del diritto di accettare

    4. La cessazione dell’eredità giacente per comprovata certezza che non vi sono eredi

  2. L’approvazione del rendiconto finale dell’attività e del rendiconto economico

  3. La consegna dei beni ereditari agli eredi

  4. La consegna dei beni ereditari allo Stato

  5. Il compenso del curatore, la sua quantificazione e le spese di procedura

    1. Segue. Il compenso del curatore

    2. Segue. La quantificazione del compenso del curatore

    3. Segue. L’ impugnazione del decreto di liquidazione

    4. Segue. Le spese della procedura di eredità giacente

  6. Gli adempimenti finali formali dopo la cessazione

MODELLI PER IL CURATORE DI EREDITA’ GIACENTE

 

SEZIONE III

L’AMMINISTRAZIONE DELL’ESECUTORE TESTAMENTARIO

  1. L’ESECUTORE TESTAMENTARIO

    1. La funzione dell’esecutore testamentario e le ragioni della sua nomina

    2. La natura giuridica dell’esecutore testamentario e la differenza con altri istituti

    3. L’atto di designazione dell’esecutore testamentario

  2. Segue. La designazione plurima di esecutori testamentari

  3. Segue. Le persone designabili e la capacità di ricoprire l’incarico

3.2.1. Segue. La designazione delle persone giuridiche

3.2.2. Segue. La designazione degli eredi e dei legatari

  1. La sostituzione disposta dal testatore e dall’esecutore testamentario

  2. L’atto di accettazione e di rinuncia dell’incarico di esecutore testamentario

    1. Segue. La rinuncia all’incarico dopo l’accettazione

    2. Segue. L’actio interrogatoria

  3. L’esonero dall’incarico di esecutore testamentario

  4. La responsabilità dell’esecutore testamentario

 

  1. FUNZIONI E POTERI DELL’ESECUTORE TESTAMENTARIO

    1. L’esecutore testamentario privo dei poteri di amministrazione

  2. Segue. L’esecuzione delle volontà del de cuius

  3. Segue. La divisione dei beni ereditari

  4. Segue. L’inventario e l’apposizione dei sigilli

    1. L’esecutore testamentario munito di poteri di amministrazione

  5. Segue. La presa di possesso dei beni ereditari e la consegna dei beni non necessari all’ufficio

    1. Segue. I limiti del possesso dei beni ereditari

  6. Segue. L’adempimento dei legati

  7. Segue. Il pagamento dei debiti ereditari

  8. Segue. Gli atti di alienazione dei beni ereditari

  9.     La legittimazione processuale

 

  1. L’ESTINZIONE DELL’UFFICIO DI ESECUTORE TESTAMENTARIO

  1. L’estinzione dell’ufficio di esecutore testamentario

  2. Il rendiconto della gestione

  3. La retribuzione e il rimborso delle spese

MODELLI PER L’ESECUTORE TESTAMENTARIO